La fantasia è un buco nel soffitto

La Rete Documentaria aretina, in collaborazione con la nostra libreria, promuove una serie di iniziative che rendono omaggio, nell’anno del centenario della nascita, a Gianni Rodari, lo scrittore per bambini più importante del ‘900.

E mentre in Italia e nel mondo, nonostante la grande difficoltà di questo momento storico, sono stati realizzati progetti, mostre, convegni, nuove edizioni delle opere volte a richiamare l’attenzione sulla sua figura e sul suo pensiero, anche le biblioteche del territorio aretino mettono in campo delle iniziative che hanno l’obiettivo di avvicinare i bambini e le loro famiglie all’opera dello scrittore di Omegna.

A Favole al telefono, uno dei libri più conosciuti di Gianni Rodari, si ispira “Driin! C’è una storia per te”, un’occasione per raggiungere con dei racconti telefonici i bambini aretini. Nel 1962 il ragionier Bianchi telefonava ogni sera alla sua bambina, questa volta a raccontare le fiabe ai bambini saremo noi, al telefonino. Una chiamata a sorpresa per regalare un momento di ascolto felice ai più piccoli, proprio in questo momento in cui la vicinanza fisica non è possibile.

L’altra collaborazione messa in campo riguarda “Parola di Gianni Rodari” concorso di scrittura creativa rivolto alle scuole, che mette in palio un importante premio in libri per le classi vincitrici. In questo caso le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado della Provincia sono invitate a scrivere un’intervista impossibile a Gianni Rodari che potrà avere come oggetto la vita dell’autore, le sue opere, i personaggi delle sue storie. Durante tutto l’anno scolastico, grazie al partenariato con Arezzo Notizie, bambini ed insegnanti potranno seguire, ogni martedì, la rubrica di approfondimento su www.arezzonotizie.it, un momento per conoscere qualcosa in più della vasta produzione dello scrittore.

Il 27 novembre, alle ore 18.30, in diretta sui canali social della libreria, un’iniziativa pensata per il pubblico degli adulti, ovvero la presentazione di Opere, il Meridiano Mondadori dedicato a Gianni Rodari, curato dalla professoressa Daniela Marcheschi, già curatrice del meridiano collodiano. Un volume di oltre duemila pagine che raccoglie e contestualizza scrupolosamente ed in maniera inedita l’opera rodariana. Ad impreziosire l’edizione un quaderno dedicato agli illustratori che hanno accompagnato le opere di Rodari curato da Grazia Gotti.

Viene rinnovata anche quest’anno la collaborazione della Rete Documentaria Aretina con La casa sull’albero, un rapporto solido e proficuo, una condivisione d’intenti ribadita anche in questo complesso momento. “La fantasia è un buco nel soffitto” dichiara che i libri e le storie sono necessari, in libreria così come in biblioteca e che è compito della società adulta offrire occasioni di ascolto e crescita ai nostri bambini, soprattutto durante questa emergenza sanitaria, proprio come ci ha insegnato Gianni Rodari, l’ispiratore di questo percorso.

×

Powered by WhatsApp Chat

×